Alessandra Mastronardi spara a zero su Eva de I Cesaroni e si prepara per l’America

Chi lo ha detto che alcuni attori di fiction sono destinati a restare per sempre imprigionati nei panni del personaggio che gli ha dato il successo? Per molti, è vero, Alessandra Mastronardi continuerà ad essere solo e semplicemente Eva, la giovane protagonista della serie di Canale 5, I Cesaroni, ma per lei è giunto il momento di voltare pagina e guardare al futuro.

E’ la stessa attrice ad averlo ammesso sulle pagine di GQ, su cui è stata fotografata con poche vesti addosso, mentre balla una sensuale lap dance (per la quale ammette di aver dovuto mandar giù un Martini).

Sul mensile, parla della sua “doppia vita”, quella di Eva, “un personaggio lagnoso”, come lo definisce la stessa, senza peli sulla lingua, “prevedibile”.

Non rinnega nulla, ma non si trattiene neppure dal criticare il personaggio che l’ha resa celebre al grande pubblico, un personaggio che, nel tempo, l’ha però in parte “deteriorata”:

Avevo un contratto e non potevo andare via prima ma era diventato frustrante. Avendo alle spalle un personaggio così amato non riesci neanche ad andare ai provini… tutti dicono ‘sei quella cosa lì’. Io sono Alessandra, non Eva!

Per lei, però, il futuro continua ad apparire roseo, sul piano professionale, e dopo essersi guadagnata una parte nella serie Romanzo Criminale, ora ha deciso di buttarsi a capofitto nello studio della recitazione, per migliorarsi ulteriormente. Ma nei prossimi mesi, Alessandra farà la sua valigetta e volerà alla volta di New York, dove ad attenderla ci sarà la sempre affascinante “avventura”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *